Francia: Hacker prova a violare l’account Twitter di Obama

Le agenzie di stampa francesi stanno battendo la notizia dell’arresto di un giovane francese che, tramite alcune parole chiave, cercava di violare l’account Twitter di Barack Obama. Un vero truffatore specializzato nelle intrusioni informatiche internazionali. Il ragazzo, venticinquenne, è stato arrestato per aver preso di mira non solo l’account Twitter del presidente Usa Barack Obama ma anche di altre celebrità famose statunitensi come quello della cantante Britney Spears.

Lo ha annunciato ieri la polizia francese. Il capitano Adeline Champagnat, uno dei dirigenti più importanti della divisione criminalità informatica transalpina, ha detto che il giovane aveva ottenuto accesso a parole chiave di amministratori Twitter. Servendosi di esse aveva tentato di penetrare negli account di politici e celebrità Usa. Un fatto che si è verificato ripetutamente e sempre con le stesse modalità. “Non è arrivato ad accedere ai loro account strettamente personali ma aveva preso controllo del social network” ha dichiarato alle emittenti francesi.

La stessa Champagnat ha anche spiegato che l’Fbi aveva contattato lo scorso luglio la polizia francese proprio per questo motivo. Già i servizi segreti americani avevano riscontrato vari tentativi di frode informatica. Una o più persone stavano tentando di accedere a Twitter ed avevano già ottenuto gran parte del controllo del social network. Ciò aveva consentito loro di creare e cancellare account e di rubare informazioni riservate.

L’hacker, che in rete usava il soprannome di HackerCroll, è stato arrestato a Clermont Ferrand, nella Francia centrale. Non era la prima volta che provava la stretta delle manette intorno ai polsi. Infatti era già noto per aver compiuto reati minori sempre su Internet. In questo caso però si era mosso in maniera diversa. Non cercava di ottenere soldi o dati da rivendere come identità libere. Era più interessato al brivido di penetrare nelle vite private delle sue vittime famose per carpire notizie personali magari da rivelare pubblicamente.