Shuttle Usa: 4 donne nello spazio è record

Lo shuttle americano Discovery è pronto a prendere il volo, oggi, verso la stazione spaziale internazionale (ISS). E sarà un giorno speciale nella storia delle missioni spaziali: per la prima volta in orbita si troveranno contemporaneamente 4 donne per un particolare record tutto in rosa. “Al momento non c’è alcun problema tecnico e tutto è a posto”, ha confermato un portavoce della Nasa, quattro ore prima della data prevista per l’accensione dei motori. Le quattro donne in orbita sono le americane Tracy Caldwell Dyson (giunta ieri sulla Iss con la Soyuz), Stephanie Wilson, Dorothy Metcalf-Lindenburger e la giapponese Naoko Yamazaki, queste ultime tre saranno in orbita oggi con lo Shuttle Discovery.
La navetta spaziale russa Soyuz ha attraccato alla stazione spaziale internazionale con a bordo Tracy Caldwell Dyson e i due cosmonauti russi: Alexandre Skvortsov e Mikhail Kornienko. La navicella era decollata venerdì dal cosmodromo di Baikonour nel Kazakistan e ha agganciato l’obiettivo alle 7.24 di ieri.”Buona Pasqua a tutti”, aveva detto il comandante Skvortsov in un messaggio trasmesso dalla Stazione subito dopo l’attracco, effettuato grazie a un sistema automatico. L’equipaggio della Soyuz resterà in orbita 6 mesi. Dalla base spaziale americana di Cape Canaveral, in Florida, invece, oggi partirà lo space shuttle Discovery. A bordo ci saranno 7 astronauti tra cui Stephanie Wilson, Dorothy Metcalf-Lindenburger e Naoko Yamazaki. Per la Nasa, la Sts-131, ai comandi di Alan Poindexter, è la quartultima missione prima del pensionamento definitivo degli Shuttle che avverrà entro la fine dell’anno. A bordo del Discovery ci sarà anche il modulo logistico “Leonardo”, costruito in Italia dalla divisione spaziale dell’Alenia, carico di rifornimenti, al suo ultimo volo spaziale prima di diventare un componente definitivo della struttura dalla stazione orbitante. Previste anche 3 missioni extraveicolari per la riparazione di un serbatoio di ammoniaca. Coa-Pdf apr 10