Carte Revolving, addio?

Da lunedì 12 aprile American Express, non potrà emettere nuove carte di credito nel nostro Paese. La decisione è stata presa dalla Banca d’Italia in seguito al lavoro del Procuratore di Trani Carlo Maria Capristo e del suo sostituto Michele Ruggiero sui tassi applicati dalle cosiddette carte di credito “revolving”. Un analogo provvedimento era già stato preso nei confronti di Diners dal 18 settembre del 2009.

Via Nazionale ha congelato solo il mercato dei nuovi clienti delle due società. fino a nuova disposizione. Le carte già in circolazione continueranno a funzionare come sempre. Per tornare ad emetterne di nuove, però, le due società dovranno dimostrare di aver sanato definitivamente le irregolarità e le violazioni rilevate durante i controlli e di essere in grado di operare sul nostro mercato nel rispetto delle norme “antiriciclaggio” e di quelle di “trasparenza” nei confronti della clientela.

L’indagine che ha coinvolto Amex e Diners si è interessata anche di altre società finanziarie che hanno emesso carte di credito con rimborso rateale. Al momento le Corporations sotto inchiesta dovrebbero essere una dozzina. A breve ne vedremo gli sviluppi.

American Express e Diners rassicurano la clientela. Diners ci tiene a precisare che “Gli addebiti mossi da Bankitalia alla nostra società riguardano soltanto l’adeguamento dei sistemi informativi in materia di antiriciclaggio. Si tratta di un fatto tecnico che è stato ereditato lo scorso anno al momento del cambio di proprietà e ad oggi è stato risolto”.

Marco Di Mico