La Corea diventa la terra degli automi.

In Corea, in una località chiamata Incheon, verrà costruito un complesso ipertecnologico completamente dedicato alla robotica. Il suo nome sarà Robot Land, sorgerà a 40 Km da Seul e dovrebbe essere pronto per il 2013.

Sarà un centro interamente dedicato alla tecnologia robotica, con: scuola di specializzazione, laboratori di ricerca e sviluppo, e un parco a tema con 340 robot.

La realizzazione di questa nuova imponente opera, costerà, secondo le stime governative, 677 milioni di dollari USA. Questo rilevante investimento sarà fatto, quasi esclusivamente da aziende private.

Sono previsti circa 2,8 milioni di visitatori l’anno. Dal punto di vista economico, il nuovo complesso dovrebbe promuovere la creazione di 19.000 nuovi posti di lavoro e dovrebbe portare ad un aumento della produzione di 9,29 trilioni di won (8,02 miliardi di dollari).

Robot Land ospiterà eventi, competizioni ed esibizioni che avranno come protagonisti i robot. La Corea del Sud è convinta che la robotica rappresenti una grande opportunità di business, di crescita e di sviluppo.

I nuovi robot tenderanno al miglioramento della qualità della vita. Saranno, infatti, destinati ai compiti più gravosi e pericolosi dell’industria e a quelli noiosi e ripetitivi dell’attività domestica.

Il governo di Seul, dopo essere riuscito a fare della Corea uno dei paesi più cablati e informatizzati al mondo, sta creando un Paese tecnologicamente all’avanguardia, capace di diventare un punto di riferimento nell’altissima tecnologia.

Già conosciamo i prodigiosi risultati ottenuti con il robot MAHRU-Z. Con questi nuovi, importanti investimenti la Corea del Sud punta a diventare il leader mondiale del settore.

Marco Di Mico