Venezuela: Ritrovati in un crepaccio i corpi dei due italiani dispersi

Il dipartimento della Farnesina ha confermato il ritrovamento dei corpi di Simone Montesso e Massimo Barbiero, i due italiani dispersi in Venezuela. Le due salme sono state trovate dalla protezione civile venezuelana su base di testimonianze di altri connazionali ed in collaborazione con le autorità dell’ambasciata italiana di Caracas.

I due italiani, Montesso di 23 anni e Barbiero di 36, appartenevano alla Comunita’ Papa Giovanni XXIII e si erano recati in Venezuela per svolgere attività di volontariato. E’ la stessa Associazione a comunicare la notizia attraverso una nota informativa: “Sono in atto le operazioni di recupero e gia’ il nostro pensiero va alle famiglie e ai tanti parenti ed amici che da loro hanno ricevuto una cosi’ nobile testimonianza di amore e di fede. In questo momento la nostra comunita’ trova conforto nella preghiera nella certezza che questi giovani siano gia’ stati accolti nella casa del Padre accanto al nostro fondatore don Oreste Benzi”
La tragedia dovrebbe esser dovuta ad un incidente o un’errore di valutazione durante una escursione. Si attende l’autopsia per chiarire la vicenda nei particolari.

Emiliano Tarquini

//