Ferrara, istituito premio giornalistico intitolato a Giorgio Bassani

Giorgio Bassani

Si conclude oggi a Ferrara la prima edizione della Festa del Libro Ebraico, promossa dal Museo nazionale dell’ebraismo italiano e della Shoah. Nel corso della manifestazione, iniziata il 17 aprile scorso, la presidente di Italia Nostra -associazione per la tutela del patrimonio storico, artistico e culturale nazionale- Alessandra Mottola Molfino ha annunciato l’istituzione di un premio giornalistico dedicato allo scrittore Giorgio Bassani, scomparso dieci anni fa. Bassani, nato a Bologna nel 1916, inizia la carriera di scrittore negli anni ’40 pubblicando alcune raccolte di poesie. Ma il massimo successo editoriale arriva per lui nel 1962, anno di pubblicazione del romanzo di formazione ‘Il giardino dei Finzi-Contini’. L’opera, che ha valso a Bassani il Premio Viareggio, rappresenta la completa espressione del mondo dell’autore e racconta la realtà della ricca borghesia ebrea a Ferrara nel periodo del fascismo a partire dalle leggi razziali. Bassani, dopo aver pubblicato romanzi e raccolte di versi nel corso degli ani ’70 e degli anni ’80, muore a Roma nel 2000 in seguito ad un lungo periodo di malattia.
L’assegnazione del riconoscimento avverrà a Ferrara il 13 novembre prossimo, in occasione del convegno che la sezione di Ferrara di Italia Nostra organizzerà per il decennale della scomparsa dello scrittore bolognese.

Tatiana Della Carità