Palermo Milan 3-1 i rosanero vedono la Champions

Battere il Milan per riappropiarsi del quarto posto in classifica. Palermo ci crede, sospinto dal calore del pubblico del finora inespugnato Barbera. Hernandez vince il ballottaggio con Cavani e farà coppia con Miccoli in attacco, dall’altra parte, causa infortuni e squalifiche, scelte obbligate per Leonardo che non ha più niente da chiedere al campionato, se non la preoccupazione di difendere il terzo posto. Se i rossoneri dovessero perdere, direbbero matematicamente addio allo scudetto.

Palermo batte Milan 3 a 1

 

 

PALERMO-MILAN 3-1
9′ Bovo (P), 18′ Hernandez (P), 55′ Seedorf (M), 69′ Miccoli (P) 

PALERMO (4-3-1-2) – Sirigu; Cassani, Kjaer, Bovo, Balzaretti; Migliaccio (65′ Bertolo), Liverani (89′ Blasi), Nocerino; Pastore; Hernandez (57′ Cavani), Miccoli.
A disposizione: Benussi, Budan, Calderoni, Blasi, Celustka. Allenatore: Delio Rossi.

MILAN (4-3-1-2) – Dida; Zambrotta (61′ Inzaghi), Oddo, Thiago Silva, Antonini; Gattuso, Pirlo, Jankulovski (81′ De Vito); Seedorf (87′ Mancini); Huntelaar, Ronaldinho.
A disposizione: Abbiati, Strasser, Romagnoli, Albertazzi. Allenatore: Leonardo.

ARBITRO – Paolo Romeo di Verona