Calcio: Roma Sampdoria, Vierchowod:”Il merito è di Ranieri, oggi sarà una partita equilibrata”

Totti e Toni contro Cassano e Co.

Novanta minuti per un sogno. La corsa per lo scudetto e quella per il quarto posto passano dal posticipo della 35esima giornata tra Roma e Sampdoria. Entrambe hanno in mano il proprio destino: se vincono le partite che mancano da qui alla fine del campionato, potranno festeggiare un obiettivo che ad inizio anno era inimmaginabile.

“Sarà una partita molto difficile da una parte e dall’altra – dichiara in esclusiva a Calciomercato.it il doppio ex della sfida, Pietro Vierchowod – La Sampdoria ha ottime possibilità di centrare la qualificazione alla prossima Champions League: nell’ultimo mese e mezzo ha messo in difficoltà tutte le avversarie, ma la Roma è prima in classifica e certamente farà di tutto per rimanerlo: l’importante è che non sottovaluti i blucerchiati e non si illuda che affronti una squadra abbordabile”. Chi potrebbero essere gli uomini chiave della partita dell’Olimpico’? “Nella Samp sicuramente Cassano e Pazzini: insieme possono creare e trasformare un’occasione da gol in qualsiasi momento del match. Tra i giallorossi, invece, come non citare Vucinic che è in un momento di forma straordinario, attenzione però anche a De Rossi e Totti: sebbene nel derby siano usciti all’intervallo, sono sempre affidabili”.

La sfida tra Roma e Sampdoria mette di fronte due tra i migliori allenatori di questa stagione: “A Ranieri va il merito totale della splendida annata giallorossa – prosegue l’ex difensore della Nazionale – Ha dato un’anima ed una identità alla squadra riuscendo a creare un gruppo che, dopo i quattro anni con Spalletti in panchina senza vincere niente di importante, si era ormai sfasciato. Complimenti anche a Delneri: ci si aspettava che i doriani potessero far bene, ma al quarto posto non ci pensava nessuno. Alla luce dei risultati che ha ottenuto, l’unica cosa strana è che non gli abbiano ancora rinnovato il contratto: evidentemente c’è qualche problema”. Le vittorie di Inter e Palermo negli anticipi obbligano le due squadre a giocare per i tre punti: “Vedremo chi saprà reggere meglio la pressione” conclude Vierchowod a Calciomercato.it.