Le pagelle della domenica- Juventus, un’altra delusione


La juve chiude i sogni Champions Leauge, se mai ne ha avuti, e si fa superare nuovamente dal napoli. Partita insulsa degli uomini di Zaccheroni, che partono con il piede giusto ma non spingono mai sull’accelleratore. Finiti sotto al 24′ del primo tempo con goal del terzino Silvestre, riescono a pareggiare solo nel secondo tempo con Claudio Marchisio. E poi? Poi niente, gigoneggiano col pallone e non trovano la via della porta, chissà perchè ma quest’anno non c’è proprio storia.

Buffon Gianluigi 7: Se non ci fosse lui il passivo sarebbe addirittura pesante, salva diverse volte ma su tutte rimane impressa la parata su Maxi Lopez alla fine della partita. STOICO
Zebina Jonathan 6.5: Alla fine di questa stagione sembra abbia trovato finalmente una condizione decente, si sistema sulla fascia e il suo lo fa. Peccato che vicino abbia Monsieur Cannavaro. Potrebbe spingere di più ma rispetto agli altri una prestazione di tutto rispetto. NELLA NORMA
Cannavaro Fabio 4: Ridicolo, non sta in piedi quando Maxi Lopez gli da una sportellata e rischia di far prendere il gol. Si addormenta quando Buffon pronto risponde e il Catania va in vantaggio. DA PENSIONARE
Chiellini Giorgio 6: Stordito dalla presenza del suo vicino di ruolo alla fine va in confusione anche lui. MOZZATO
De Ceglie Paolo 5: Messo dentro al posto di Grosso perchè dovrebbe saper crossare meglio, non ne prende una. Addirittura sembra che fatichi a stare in piedi. INUTILE
Marchisio Claudio 6.5: In un mare di niente l’unico scoglio a cui aggrapparsi. Gioca da capitano e segna anche il gol decisivo. RADIOATTIVO
Felipe Melo 5: Un’altra, la solita, prestazione incolore del brasiliano. Che sembra essere venuto a torino a sbagliare passaggi. Ok, non era il regista che si cercava ma gli errori a volte sono elementari. IMPREPARATO
Poulsen Christian 6: Non avrà gran piedi ma la squadra la regge lui, tanto che Zac decide di lasciare fuori Momo Sissoko. Sembra duro ammetterlo, ma da squadra di mezza classifica la juve ha bisogno di un Poulsen così. INDISPENSABILE
Diego 4: Non si vede tra le linee, non si vede davanti. Non propone non serve. Sembra che non sia sceso in campo. ASSENTE INGIUSTIFICATO
Iaquinta 6.5: E’ il bomber della juve, su qeusto non ci piove. Ma se la palla non arriva. ISOLATO
Del piero 6.5: Tolto per far spazio all’insulso Amauri, sbaglia un gol clamoroso ma almeno crea. FANTASIOSO

Zaccheroni 4: Scelte ridicole, imbarazzanti le sue decisioni. Perchè levare Del Piero? Perchè mettere Amauri ormai in rotta con tutti? Perchè Candreva a cinque minuti dalla fine? Ma soprattutto perchè Zaccheroni alla juve?

Matteo Fantozzi