Milan-Fiorentina 1-0. Rossoneri prenotano un posto per l’ Europa

Il Milan supera 1-0 la Fiorentina a San Siro e prenota così un posto nei preliminari di Champions. Decide nella ripresa un gol di Ronaldinho sul rigore conquistato da Borriello. Nel finale espulso Ambrosini. Per la Fiorentina terza sconfitta consecutiva.

Nonostante una tesa vigilia di partita per le battute a distanza tra mister Leonardo e il patron Berlusconi, i rossoneri conquistano i tre punti che consentono di assicurare il terzo posto, salendo a +7 sulla Sampdoria e a +9 sul Palermo, in attesa che entrambe queste squadre giochino le gare rispettivamente contro Livorno e Siena. I viola riscaldano subito la partita dopo tre minuti, quando Jovetic sfrutta uno svarione difensivo per servire Montolivo la cui conclusione dal limite viene destramente deviata in corner da Dida. I padroni di casa tentano di reagire senza però riuscire a trovare spazi e vedendosi continuamente attaccati sui portatori di palla, ma per fortuna che Ronaldinho è in splendida serata e prende in mano le redini del gioco offensivo. Al 20’ serve magistralmente Huntelaar, ma l’ olandese non riesce a controllare la sfera da ottima posizione. Poi Dinho mette sotto esame Frey, prima con una stoccata dalla distanza, poi con una punizione a girare, ma in entrambi i casi il portierone fiorentino si fa trovare pronto.

Nel secondo tempo il Milan appare più propositivo e fa sentire la propria voce sin dai minuti iniziali con una conclusione di Seedorf da posizione defilata, ma il tiro fa la barba alla traversa. Al 63’ Dinho impegna severamente Frey che va letteralmente a sradicare il pallone dalla porta. Al 70’ è ancora il centravanti brasiliano a orchestrare l’ attacco con uno splendido assist in favore di Seedorf ma il destro non trova lo specchio della porta. Passano una manciata di minuti e Leonardo pensa bene di tentare altre soluzioni per arrivare alla via del gol e inserisce Inzaghi e Mancini al posto di Huntelaar e Seedorf, secondo uno spregiudicato modulo 4-2-4. E la mossa porta i risultati sperati e tanto cercati nel corso della partita. Al 78’ l’ intramontabile Inzaghi crea scompiglio nell’ area viola e nella confuione Kroldrup stende in area Borriello e l’ arbitro non ha dubbi nell’ assegnare la massima punizione e Ronaldinho dal dischetto non sbaglia: 1-0.

Nel finale c’è tempo anche per una standing ovatio nei confronti del brasiliano del Milan che viene osannato mentre lascia il campo in favore di Flamini il cui innesto dovrebbe dare manforte al centrocampo in attesa del triplice fischio. Ma il match riserva ancora piccole sorprese, come l’ espulsione di Ambrosini per doppia ammonizione e una punizione di Vargas che viene bloccata provvidenzialmente da Dida dopo aver lasciato con il fiato sospeso i tifosi milanisti accorsi al Meazza.

Nel dopogara Leonardo elude il discorso post campionato per parlare soltanto della vittoria contro gli uomini di Prandelli: “Tengo troppo a quanto abbiamo fatto e a quello che ancora ci attende per parlare del futuro: oggi abbiamo fatto un passo importantissimo verso la qualificazione alla Champions League, ma ci mancano ancora due partite e sto pensando solo a quelle”. Il match winner della gara, Ronaldinho, è euforico per la vittoria conseguita: “E’ una vittoria importantissima, è la vittoria più importante dell’anno – perché così, il prossimo anno, possiamo essere in Champions e continuare alla grande. Adesso dobbiamo continuare forte nelle ultime due partit”. Sul probabile addio di Leonardo lo stesso connazionale Dinho cerca di sorvolare: “Noi tutti pensiamo a questo momento, non al prossimo anno. Adesso dobbiamo avere la testa alle prossime due partite. Leonardo è un grandissimo amico, un grandissimo allenatore, c’è ancora tanto da vivere, ma la vita è così e adesso dobbiamo pensare solo alle prossime due partite”.


Milan-Fiorentina 1-0 (0-0)

MARCATORI: Ronaldinho (M) su rigore al 33′ s.t.

MILAN (4-2-1-3): Dida; Zambrotta, Thiago Silva, Favalli, Antonini; Pirlo, Ambrosini; Seedorf (Mancini dal 30′ s.t.); Huntelaar (Inzaghi dal 30′ s.t.), Borriello, Ronaldinho (Flamini deal 37′ s.t.) (Abbiati, Albertazzi, Jankulovski, Gattuso). All. Leonardo

FIORENTINA (4-2-3-1): Frey; De Silvestri, Kroldrup, Natali, Gobbi; Bolatti, Montolivo; Marchionni (Vargas dal 12′ s.t.), Jovetic (Liajc dal 14′ s.t.), C. Zanetti (Keirrison dal 23′ s.t.); Gilardino (Avramov, Aya, Donadel, Carraro). All. Prandelli

ARBITRO: Russo; assistenti Bianchi e Vicinanza

NOTE – Spettatori 47.579 per un incasso di 918.234,50 euro. Ammoniti De Silvestri, Ambrosini, Favalli per gioco scorretto, Ronaldinho per simulazione. Al 42′ s.t. espulso Ambrosini per doppia ammonizione (ancora per gioco scorretto). Recuperi 1′ p.t., 4′ s.t.

Luigi Ciamburro