Volley, Champions League: Trentino BetClic vola in finale contro Mosca

La Trentino BetClic difenderà il titolo europeo vinto lo scorso 5 aprile 2009 a Praga fino all’ultimo atto dell’edizione 2009/10 della CEV Indesit Champions League, dove affronterà i russi della Dinamo Mosca. Questo il verdetto del sabato di semifinali andato in scena oggi all’Atlas Arena di Lodz.

Juantorena in attacco

Di fronte al pubblico delle grandi occasioni (circa 10.000 spettatori) la formazione gialloblu ha pienamente rispettato il pronostico della vigilia superando per 3-1 gli sloveni dell’ACH Volley Bled in una gara a senso unico solo nella prima metà e poi decisamente più in combattuta. L’assenza di Raphael, l’inevitabile stanchezza fisica derivante da un calendario fittissimo di impegni e le imperfette condizioni fisiche di Juantorena non si sono fatte sentire fino al 16-10 del secondo set; sin lì la Trentino BetClic non ha infatti incontrato particolari problemi vincendo il primo parziale addirittura per 25-13. Proprio tale netta affermazione ha fatto forse calare la tensione agonistica nella metà campo trentina a tutto vantaggio degli sloveni; dopo il secondo time out tecnico del secondo periodo il Bled è stato protagonista di un’incredibile rimonta culminata con la vittoria per 25-23 soprattutto grazie a sette muri punto (quattro solo dell’ottimo Kamnik).

Sull’1-1 ha preso il via una partita assolutamente differente in cui i gialloblu sono comunque riusciti, pur soffrendo, ad imporre la propria supremazia; in maniera meno marcata nel corso del terzo set (risolto più dagli errori punto degli avversari che dall’efficacia in attacco), in modo più convincente nel corso della quarta frazione in cui muro e ricezione hanno scavato nuovamente il solco profondo fra le due squadre. Fra i singoli ottima ancora una volta la prova di Juantorena, autore di una bella partita in attacco (48% con 14 punti complessivi) ma soprattutto al servizio (3 ace e 4 errori), settore in cui ha inciso più di tutti. Sottotono invece Kaziyski (37% a rete) e Vissotto (28%) che però hanno avuto il merito di chiudere comunque rispettivamente con 14 e 15 punti la propria gara. Positiva, infine, anche la prestazione di Birarelli (4 muri ed il 64% in primo tempo) e quella di Sala che nell’ultimo set ha confermato il proprio buon momento di forma rilevando Riad (partito nel sestetto titolare).

“Sapevamo che la semifinale non sarebbe stata una partita facile e così anche dopo la netta affermazione del primo set non abbiamo mai pensato di avere già vinto – ha affermato a fine gara Radostin Stoytchev – . Le cose sono andate nel migliore dei modi sino al 16-10 del secondo parziale, poi ci siamo inceppati, perdendo buona parte delle certezze che ci eravamo costruiti. Siamo quindi diventati troppo fallosi e meno decisi in attacco ma su questo nostro calo ha inciso sicuramente la stanchezza fisica accusata al termine di una settimana molto intensa, l’attenzione del Bled fra muro e difesa e il cambio di pallone. Anche giocando male abbiamo comunque portato a casa il risultato e questo è sicuramente significativo. Ora dobbiamo subito cancellare la vittoria di questa sera, riposarci ed iniziare a pensare al decisivo impegno di domani”.

Domani pomeriggio ad ore 14.45 all’Atlas Arena di Lodz andrà infatti in scena la finale per il titolo europeo per club fra Trentino BetClic e Dinamo Mosca. Per la formazione trentina si tratta della quarta finale stagionale, tenendo conto anche della futura partecipazione al V-Day, in quattro competizioni disputate. Un grandissimo risultato che però deve essere considerato solo un punto di partenza in vista degli impegni dei prossimi sette giorni coi russi e i piemontesi.

Trentino BetClic-ACH Volley Bled 3-1 (25-13, 23-25, 25-21, 25-17)

TRENTINO BETCLIC: Zygadlo 4, Juantorena 14, Birarelli 11, Vissotto 15, Kaziyski 14, Riad 3, Bari (L); Herpe, Sokolov, Sala 3, Gallosti e Corsini. All. Radostin Stoytchev.

ACH VOLLEY: Vincic 3, Jakopin 4, Pajenk 10, Sket 7, Flajs 10, Kamnik 12, Lewis (L); Pektovic, Venno 8, Gato2. N.e. Fabjan e Vidic. All. Glenn Hoag.

ARBITRI: Loderus di Maasbomel (Olanda) e Sokullu di Istanbul (Turchia).

DURATA SET: 22’, 31’, 28’, 25’; tot 1h e 46’.

NOTE: 10.000 spettatori. Trentino BetClic: 15 muri, 4 ace, 13 errori in battuta, 5 errori azione, 40% in attacco, 77% (74%) in ricezione. Ach Volley: 12 muri, 0 ace, 12 errori in battuta, 16 errori azione, 36% in attacco, 55% (50%) in ricezione. Mvp Juantorena,

Francesco Segala – Trentino Volley