New York, arrestato un sospetto per il fallito attentato a Times Square

Si tratta di un pakistano naturalizzato americano di 30 anni: è lui il sospettato numero uno per il fallito attentato di sabato scorso a Times Square. L’uomo abita in Connecticut e a quanto pare tre settimane fa avrebbe acquistato proprio il Suv Nissan Pathfinder che il 1 maggio ha fatto tremare la Grande Mela.
Faisal Shahzad, questo il suo nome, è stato arrestato all’aereoporto Jfk di New York, mentre tentava di lasciare gli Stati Uniti, e oggi comparirà davanti ai giudici della corte federale di Manhattan. Nel corso di una breve conferenza stampa, trasmessa in diretta dalla Cnn, il ministro della Giustizia statunitense Eric Holder ha dichiarato che il ragazzo stava tentando di imbarcarsi su un volo per Dubai. Stando alle prime informazioni, comunque, la sua destinazione finale sarebbe stata il Pakistan. “Le indagini stanno andando avanti -ha aggiunto Holder- e le forze di polizia e di sicurezza continuano a seguire diverse piste. In ogni caso è chiaro che dietro questo atto terroristico c’era l’intento di uccidere cittadini americani”.

Tatiana Della Carità