Esplosione di una palazzina in Molise, tre i feriti

Questa mattina, intorno alle 9.30, si è verificato un drammatico incidente alla periferia di Pesche, comune di circa 1300 abitanti in provincia di Isernia, in Molise.Una palazzina di due piani è stata sventrata da un’esplosione, le cui cause non sono ancora chiare. E’ comunque probabile che a causare lo scoppio sia stata una fuga di gas. Lo stabile si trova a ridosso della strada statale 17, ora chiusa al traffico per la rimozione dei detriti.
Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco del comando provinciale di Isernia, che hanno estratto dalle macerie tre persone: si tratta di una giovane coppia e del loro bambino di appena un mese. La famiglia aveva appena affittato la casa e avrebbe dovuto prenderne effettivamente possesso tra una settimana. Nessuno dei feriti sarebbe comunque  in pericolo di vita: il papà del neonato ha però riportato numerose ustioni ed ora è ricoverato presso l’ospedale Cardarelli di Napoli.

“La palazzina era di nuova costruzione -ha dichiarato il portavoce della questura di Isernia- Ora stiamo cercando di capire cosa sia successo. La coppia doveva trasferirsi tra una settimana. Forse erano lì per pulire l’appartamento e magari hanno inavvertitamente aperto il gas, senza sapere che non era allacciato al piano cottura”.

Tatiana Della Carità