Elvis Presley morì per costipazione cronica

Elvis
Elvis Presley

Non fu l’obesità, non fu l’aritmia cardiaca e né le conseguenze del consumo di droga, cioé le cause finora ritenute più probabili, ad uccidere il re del rock Elvis Presley.

La superstar americana, che fu trovato stecchito in bagno nel ’77 dopo aver fatto uso del WC, morì per costipazione cronica. La tesi è sostenuta, ovviamente in fase di lancio del suo nuovo libro, dal Dr. George Nick Nichopoulos, al fianco del cantante per gli ultimi anni della sua vita.

Il medico di  Memphis, ora in pensione,  sostiene “che Presley se ne andò in quanto affetto da una  costipazione cronica che aveva ridotto al lumicino la sua mobilità intestinale. Il colon, ad esempio, rispetto a quello delle persone sane era decisamente sproporzionato. E anche il peso accumulato dal King sarebbe da ricondurre alla malattia”

Inoltre Nichopoulos sostiene  che il King non volesse farsi curare per non affrontare un”operazione chirurgica necessaria giudicata da lui stesso troppo imbarazzante.