La Festa della mamma la festeggia anche Google

Google in onore alla festa della mamma

Contrariamente a quello che si pensa, la Festa della Mamma, non si celebra solamente in Italia, paese dei “mammoni“, ma viene celebrata in parecchie nazioni. La ricorrenza è tra l’altro una festa antica legata al culto delle divinità della fertilità degli antichi popoli politeisti, che veniva celebrato proprio nel periodo dell’anno in cui il passaggio della natura dal freddo e statico inverno al pieno dell’estate dei profumi e dei colori (e della prosperità nelle antiche civiltà contadine) era più evidente.
Con l’andare del tempo questa festività dal tono religioso si è evoluta in una festa commerciale. Negli Stati Uniti nel maggio 1870, Julia Ward Howe, attivista pacifista e abolizionista (della schiavitù), propose di fatto l’istituzione del Mother’s Day (Giorno della madre), come momento di riflessione contro la guerra. Fu ufficializzata nel 1914 dal presidente Woodrow Wilson con la delibera del Congresso di festeggiarla la seconda domenica di maggio, come espressione pubblica di amore e gratitudine per le madri e speranza per la pace. La festa si è diffusa in molti Paesi del mondo, ma cambiano le date in cui è festeggiata.
In Italia fu celebrata per la prima volta nel 1957 da don Otello Migliosi ad Assisi, nel piccolo borgo di Tordibetto di cui era parroco. Migliosi la celebrò la seconda domenica di Maggio, anche se poi fino a qualche anno fa veniva festeggiata l’8 maggio, per poi farla coincidere con la festa americana, il 9 di maggio.
Fatta questa premessa anche Google, come ormai succede frequentemente, ha deciso di festeggiare idealmente la “mamma di tutti” con un apposito logo.