Totti: quattro giornate di squalifica per il capitano e sanzioni a valanga per entrambi i club

Sono quattro i turni di fermo, più l’ammonizione che sono stati comminati dal giudice sportivo al capitano romanista Francesco Totti per il brutto fallo su Balotelli durante la finale di Coppa Italia.

Il giudice nella motivazione scrive che tale decisione è stata presa “per comportamento scorretto nei confronti di un avversario”, “per avere al 43′ del secondo tempo, nel corso di un’azione di gioco con il pallone non raggiungibile, colpito intenzionalmente un avversario con un calcio ad una gamba”.

Una giornata di stop anche per Mario Balotelli. A prendere la decisione il giudice sportivo, Giampaolo Tosel che ha sanzionato l’attaccante nerazzurro “per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara” durante la finale di Coppa Italia del 5 maggio scorso. Un turno di squalifica, sempre per proteste, (già diffidato) anche per il collega Christian Chivu.

Non si fa però riferimento a provvedimenti ulteriori per il difensore rumeno,che a fine gara ha compiuto gesti verso gli spalti occupati dai tifosi giallorossi. Tuttavia dal sito dell’Inter, poche ore dopo il match, Chivu ha presentato le proprie scuse.

Sanzioni anche per i dirigenti sportivi; stop fino al 30 giugno più ammenda di 15 mila euro per Gabriele Oriali «per avere nel corso del primo tempo, quale dirigente addetto all’arbitro, contestato l’operato del direttore di gara con atteggiamenti plateali e per avere rivolto all’arbitro stesso con tono arrogante espressioni ingiuriose». Ammende inoltre di 40 mila euro alla Roma, accusata di cori razzisti e di 2.500 euro all’Inter.

Luca Bagaglini