Donatella Landi a “Dialogando con l’ artista”

Opera di Donatella Landi

Il programma degli incontri promossi dalla Soprintendenza per i Beni Storici Artistici e Etnoantropologici del Lazio, diretta da Anna Imponente, in collaborazione con l’ Università di Roma – Tor Vergata e l’Accademia di Belle Arti di Roma, prevede per il prossimo giovedì 13 maggio ore 16.00, presso i locali dell’Istituto Nazionale di Archeologia e Storia dell’arte (Palazzetto Venezia, Piazza San Marco 49, Roma), un pomeriggio in compagnia dell’artista Donatella Landi.

Artista di fama internazionale, si è formata, insieme a Toti Scialoja e Alberto Boatto, all’Accademia di Belle Arti di Roma, dove è poi tornata ad insegnare negli anni ’90. Nel 1986 inizia la sua ricchissima attività espositiva, toccando molteplici città italiane ed estere: nel 1993 sarà la volta, infatti, della sua prima personale presso la Galleria Valentina Moncada di Roma e l’anno successivo proporrà il suo primo lavoro di acustica olofonica “ZOO” – videoinstallazione e installazione sonora- al Museo d’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato, in occasione del ciclo di personali a cura di Ida Panicelli “Sosta Vietata”. Nel 1998 ha partecipato alla mostra dal titolo ” La Coscienza Luccicante” a cura di M.G.Tolomeo e Paola Serra Zanetti, presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma con la videoinstallazione “WE WANT TO KEEP YOU SAFE”. Tra il 2000 ed il 2001 lavora a Parigi registrando “PLAN DE PARIS” – la mappa sonora della metropolitana di Parigi – esposta a Roma nel 2001 al MACRO, in occasione delle Tribù dell’Arte di Achille Bonito Oliva, nella sezione Fluxus, Happaning e Events, a cura di Cecilia Casorati e Victor Misiano – e “89 PETITES PIE’CES”, videoinstallazione /89 video per 14 monitors a pavimento/ esposto nel 2002 alla Galleria Valentina Moncada di Roma ed al Museo d’Arte Contemporanea Villa Croce di Genova nel 2003, in occasione della mostra “In Faccia al Mondo”, a cura di Matteo Fochessati. Tra le ultime esposizioni si ricordano: ” VICEVERSA” in Spagna alla 1° Biennale d’Arte di Valencia- Cuerpo y Pecado The Comunication between Arts – a cura di Achille Bonito Oliva, al 1° Festival Internazionale di Arte, Scienza e Tecnologia di Madrid, “CIBERVISION02”, a cura di Karin Holeshlager e Luiz Rico; in Germania in occasione della mostra “ORIENTALE 01”, ACCGalerie, Weimar, a cura di Peter Herbstreuth. Infine l’artista è stata invitata a “Sonambiente06,” mostra dedicata alla sperimentazione sonora contemporanea, a cura di Matias Ostewald e Georg Weckwerth, Akademie Der Kunst Museum (Berlino) e a “Dimensione Sonora”, Koldo Mixelena Foundacion, San Sebastian, Spagna.

Dott.ssa Antonella D’Ambrosio – Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici del Lazio