Berlusconi vs Fini: ancora gelo

Il Pdl è ancora sottoposto a forti tensioni. Dell’incontro tra Gianfranco Fini e il coordinatore del Pdl, Denis Verdini ancora non c’è traccia.

Il Presidente della Camera spiega che . “Fino a quando non ci saranno risposte politiche ai problemi che ho sollevato, è prematuro fare incontri, soprattutto con intermediari”. Le risposte che si attendono da Berlusconi riguardano: lotta alla corruzione e federalismo. Due argomenti caldi, già affrontati sul palco dell’assemblea nazionale, e ancora irrisolti

Berlusconi sarebbe disposto a mettere “una pietra sopra sul passato“, ma senza concedere nulla a Fini. In quanto il problema sarebbe risolto definitivamente da  votazioni democratiche “Prima della direzione avevamo periodicamente riunito l’ufficio di presidenza. La Russa, gli altri ex An e gli uomini vicini a Fini non hanno mai tirato fuori quei problemi, che in ogni caso io considero assolutamente secondari … E comunque quei problemi hanno portato a un voto, li abbiamo votati e risolti. Come in ogni sistema democratico si vota e la maggioranza vince”.

Con questi presupposti trovare un accordo sembra veramente duro. Ma la politica italiana è capace di tutto … Staremo a vedere.

Marco Di Mico