L’Enac multa Ryanair per tre milioni di euro

Costosa sanzione per la più nota tra le compagnie aeree low cost. L’Enac, l’Ente nazionale per l’aviazione civile, ha infatti multato Ryanair per tre milioni di euro, per aver violato in ben 178 casi gli obblighi di assistenza ai passegeri stabiliti dalla legge in caso di cancellazione di un volo.  Nei giorni compresi tra sabato 17 e giovedì 22 aprile 2010, infatti, centinaia di voli sono stati annullati per effetto del blocco degli spazi aerei in quasi tutta Europa a seguito dell’eruzione del vulcano islandese Eyjafjallajokull e moltissimi viaggiatori sono rimasti bloccati negli aeroporti. La compagni irlandese è accusata di non aver prestato ai passeggeri rimasti a terra nello scalo romano di Ciampino l’assistenza prevista per simili situazioni dall’articolo 9 del Regolamento (Ce), ovvero pasti, bevande e pernottamento. Le persone rimaste bloccate a Ciampino, infatti, sono state assistite dallo stesso Enac, dalla Protezione civile e dalla società di gestione Aeroporti di Roma. L’Ente sottolinea inoltre che invece, nelle medesime circostanze, le altre compagnie aeree hanno fornito l’assistenza prescritta e si sono adoperate per limitare i disagi sofferti dai migliaia di viaggiatori intrappolati negli scali italiani.

Tatiana Della Carità