Ryanair: multa di 3 milioni di euro per inadempimento all’assistenza dei passeggeri

Problemi per la compagnia aerea low-cost, Ryanair.

L’ENAC, Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, ha comunicato che in seguito alle indagini svolte, ha comminato alla compagnia aerea irlandese Ryanair multe per un ammontare pari a 3 milioni di euro circa, per aver violato in 178 casi gli obblighi di assistenza ai passeggeri stabiliti dalla legge in caso di cancellazione del volo per casi non imputabili a questi.

Le 178 violazioni contestate si riferiscono ad altrettanti casi accaduti nei giorni compresi fra sabato 17 e giovedì 22 aprile scorso, in cui si è assistito, per effetto del blocco degli spazi aerei in quasi tutta Europa, a seguito dell’eruzione del vulcano islandese. In particolare l’Enac ha addebitato a Ryanair di non aver prestato ai passeggeri rimasti a terra nello scalo di Ciampino, l’assistenza prescritta, in questi casi, dall’art. 9 del Regolamento (CE) n. 261/2004 (pasti, bevande, pernottamento).

Nella circostanza i passeggeri, bloccati nello scalo romano, furono assistiti dall’Enac, dalla Protezione Civile e dalla società di gestione ADR. L’Enac sottolinea che nelle stesse straordinarie circostanze la quasi totalità delle altre compagnie aeree risultano invece aver prestato la dovuta assistenza e fornito un fondamentale contributo a limitare i disagi sofferti dalle migliaia di passeggeri bloccati negli scali italiani, rispettando quanto previsto dal Regolamento.

Luca Bagaglini