Striscione Totti, De Rossi: “Lo striscione è lo specchio dell’Italia”

De Rossi sullo striscione "è lo specchio dell' Italia"

Sullo striscione offensivo nei confronti di Totti esposto dai calciatori dell’Inter durante la festa scudetto, interviene pure Daniele De Rossi: “Si poteva anche evitare, ma è un po’ lo specchio dell’Italia e, purtroppo, della classe politica e dei politici che hanno chiesto le scuse ufficiali dal Siena perché si è giocata la sua partita contro l’Inter onorando la propria professionalità. Credo che sia già molto bello festeggiare lo scudetto con i propri tifosi, ma la maggior parte dei calciatori è fatta così, e gli autori di questo gesto non si sono pentiti. Evidentemente è rimasto loro solo quello da fare: ma ognuno ha il suo stile e va bene così”. De Rossi ha ribadito di non attendersi scuse da parte dei colleghi interisti. “Io vivo in una città dove lo sfottò è la cosa più importante e meno male che ora sono a Milano, perché stamattina avrei trovato i laziali sotto casa mia: quello lo capisco, ma queste cose tra giocatori si possono evitare”. Il riferimento è alla maglietta con cui ha festeggiato Marco Materazzi (con la scritta “nun è successo”). “Non l’ho capita, nessuno ha tirato in ballo Materazzi, ho visto il suo gesto come una ruffianata verso i propri tifosi. Comunque, nessuno deve scusarsi, perché non è morto nessuno”.