Carla Fracci inveisce contro il sindaco di Roma Gianni Alemanno

Alemanno, intervenuto come mediatore con il ministro dei Beni culturali, all’opera, è stato fischiato dai professionisti del teatro e aggredito verbalmente dall’ex etoile Carla Fracci che quest’anno, non si è vista rinnovare il contratto da direttrice del Corpo di ballo dell’Opera di Roma.

Seduta in prima fila accanto al sindaco di Bari, Emiliano, si è alzata di scatto ed è andata, visibilmente alterata, dal primo cittadino di Roma cominciando a inveire contro di lui : “Vergogna, vergogna, vergogna! Per due anni non mi ha mai ricevuto. E sono cose che non dico per me ma per il futuro di questo teatro”.

Mentre il sindaco Emiliano e i parlamentari del Pd, Vincenzo Vita ed Emilia De Biasi, cercavano di riportare tutto alla normalità, dal pubblico c’era chi urlava: ” Fate parlare Carla Fracci! “.
Alemanno rimasto impassibile, nonostante il trambusto, in merito alle richieste della Fracci ha  dichiarato: “Ho tutto il rispetto per la carriera artistica di Carla Fracci, ma credo che per il Teatro dell’Opera di Roma sia giusto voltare pagina. Lei mi chiede il rinnovo di un contratto che però io, con tutto il rispetto, ritengo superato. Capisco la sua amarezza ma non possiamo farci nulla”.
Sicuramente il motto di Alemanno non sarà “largo ai giovani“, infatti le prime voci di corridoio fanno supporre che al posto dell’attuale direttrice, sia stato nominato Misha van Hoecke; se queste rispecchieranno il vero, molto probabilmente sarà difficile capire il motivo di questo cambiamento essendo anche lui piuttosto avanti con gli anni.

Luca Bagaglini