Lady Diana, all’asta il celebre abito Daring D

A quasi 13 anni dalla sua tragica scomparsa in quel maledetto incidente stradale a Parigi, sotto il tunnel de l’Alma al tredicesimo pilastro della galleria, in moltissimi ancora rimpiangono la dolce ed elegante Diana Spencer principessa del Galles.

Il prossimo 8 giugno a Londra sarà messo all’asta l’indimenticabile abito col quale Lady Diana entrò per la prima volta in società al fianco del Principe Carlo.

Il celebre abito da sera chiamato Daring D, è entrato nella storia del gossip e non solo, non tanto perché si tratta per l’appunto del primo vestito con cui apparve Lady D nel 1981 dopo l’annuncio del suo fidanzamento col principe Carlo, figlio maggiore della regina d’Inghilterra Elisabetta II.

Quello che caratterizza l’abito e lo ha reso eccezionalmente famoso in tutto il mondo è il suo colore, il nero. All’epoca la principessa fece un vero, e non si sa quanto volontario, “azzardo” presentandosi con quell’abito scuro elegantissimo ma assolutamente inappropriato per il contesto.

Quell’ingresso in “black” suscitò clamore ed ironia catapultandola immediatamente su tutti i giornali e le televisioni, iniziando prestissimo a far accendere i riflettori del gossip creando scompiglio e imbarazzo a corte.

L’abito da sera è creazione degli stilisti David ed Elizabeth Emanuel ed ora in mostra a Parigi insieme a molte altre creazioni in tutto, trenta “pezzi” che saranno battuti all’asta.

Il “Daring D” lasciava scoperto il décolleté, aperto alle spalle, ed era nero, colore che nella tradizione della famiglia reale (e non solo) era associato ad un evento funebre.

Racconta Kerry Taylor, responsabile dell’asta, che il principe Carlo non fu per niente contento di vederla vestita in quel modo con quel colore così poco convenzionale. Tanto che non gli fece nessun complimento e si limitò soltanto a chiederle stizzito: “ perché sei vestita di nero”?

La principessa restituì l’abito ai suoi stilisti, lo stress che iniziava a complicarle la vita le aveva fatto perdere nel giro di poche settimane diversi chili.

David ed Elizabeth gliene crearono uno molto simile, ma l’originale resta questo in mostra al Sotheby’s di Parigi, unico e inimitabile proprio come Lady Diana icona mondiale di stile e di bellezza.

Fabio Porretta