India: Disastro aereo con 160 morti, pochi superstiti

    NEW DELHI – Almeno 160 persone sono morte nell’incidente su un aereo di Air India uscito di pista e incendiatosi all’atterraggio nei pressi della citta’ di Mangalore. Sul velivolo, proveniente da Dubai, c’erano 172 persone, 163 passeggeri e 9 membri dell’equipaggio. Le televisioni hanno ripreso alcuni soccorritori che portavano in salvo i sopravvissuti. Almeno cinque o sei persone sono state portate in ospedale, ma si ignorano ancora le loro condizioni di salute.

    Potrebbe essere stata la scarsa visibilita’ a causare il disastro aereo. Questa è l’ipotesi più accreditata. Al momento dell’atterraggio c’era maltempo e molta foschia. Le autorita’ hanno pero’ precisato che l’aeroporto internazionale della citta’ e’ dotato di strumentazioni moderne di ultima generazione. Si esclude il guasto tecnico, più probabile un errore umano.

    Il disastro e’ avvenuto alle 6.30 locali (e 3 in Italia). L’aeroporto di Mangalore era stato inaugurato appena la settimana scorsa. E’ uno dei piu’ gravi incidenti aerei nella storia dell’India. A causa del disastro, sono state cancellate tutte le festività e le celebrazioni programmate per fine mese.

    Emiliano Stefanelli