Milito e Mourinho, dopo la Champions, un addio alla maglia dell’Inter

    Il bomber della finalissima di Madrid, Diego Alberto Milito, ammette, ai microfoni di Sky, che quella di questa sera potrebbe essere l’ultima partita con la maglia dell’Inter: “Se rimarrò? Nel calcio non si sa mai, vediamo -dichiara il giocatore argentino-. Adesso sono felice, ma per l’anno prossimo devo valutare perché ho offerte importanti”.
    Anche per l’allenatore José Mourinho sarà la sua ultima vittoria neroazzurra. Infatti dall’intervista rilasciata a Raisport, il tecnico della squadra ha affermato di volere diventare il primo allenatore a vincere la Champions con tre squadre e che l’Italia gli mancherà. Un addio a una squadra che, quest’anno, ha scalato le vette di tutte le classifiche (Coppa Italia, Campionato Italiano serie A, Champions League): “Qui ho vinto tutto – spiega il tecnico portoghese – ormai ho pochi stimoli. Lascio l’Inter con tristezza, ma cerco di essere freddo nella mia vita professionale.”  Parole di rammarico e di emozioni da parte del capitano dell’inter Javier Zanetti che si prepara a salutare il tecnico della squadra: “Il mister ha avuto tanti nemici, ci lascia un grande uomo e allenatore. Non ci aveva detto nulla prima. La sua è una scelta personale”.