Cinema: U2 in 3d

Documentario presentato a Cannes è la sperimentazione della tecnologia tridimensionale applicata ad un documentario musicale. é grazie ad essa che anche un non appassionato della band trascinata dal front man Bono può trovare piacere in una versione che dinamizza le performances del tour ” Vertigo ” che ha visto il gruppo impegnato nel corso del 2005/2006. Le riprese hanno avuto come oggetto in particolare le tappe di Mexico City e Buenos Aires nel corso delle quali le parole di canzoni come ” Love and peace or else ” o ” Bullet  the blue sky ” si sono unite a quelle della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo. Sperimentatori di nuove dinamiche di sensibilizzazione nei confronti delle problematiche che affliggono il mondo contemporaneo, gli U2 si dimostrano ancora una volta all’avanguardia nella ricerca di modalità espressive che favoriscano una più ampia diffusione dei loro messaggi. Il 3d può essere uno strumento efficace di sensibilizzazione ma solo il mercato ci può dare la conferma. Musica, parole, messaggi, un mare di persone con le mani in aria, luci e rock ‘n’ roll, in poche parole: U2.

-Zolpho Paolo-