FMI: Italia deve contenere il debito

Il Fondo Monetario Internazionale nel suo Article IV riconosce all’Italia una gestione “appropriata” della crisi, ma individua delle “vulnerabilità” dipendenti, soprattutto, dalla <<deludente crescita>> e dall’<<elevato livello del debito pubblico>>.

Per il nostro Paese sarà fondamentale tenere sotto controllo il debito, che dovrebbe raggiungere il 118,6% del Pil, con un deficit del 5,2%. Se non si corresse ai ripari, la situazione potrebbe aggravarsi, e infondere sfiducia nei mercati.  In quel caso saremmo << vulnerabili a futuri shock esterni >>. Sempre secondo il bilancio del FMI, dobbiamo mantenere la <<disciplina fiscale>>, e contenere <<i salari del settore pubblico>>, cosa che l’Italia sta facendo con una manovra da 24 miliardi di euro, incentrata proprio su questi punti.

Sembra proprio che nell’era della globalizzazione, chi decide le strategie economiche non siano i governi, ma le organizzazioni internazionali e le necessità del mercato.

Marco Di Mico