Ventotene, 10 indagati per il crollo del costone di roccia a Cala Rossano

Sono dieci le persone che sono state iscritte nel registro degli indagati per il crollo del costone di roccia che il 20 aprile scorso ha causato la morte di due giovanissime studentesse romane sulla spiaggia di Cala Rossano, sull’isola di Ventotene. Francesca Colonnello e Sara Panuccio frequentavano la terza media e si trovavano in gita scolastica: mentre visitavano la zona di Cala Rossano con i compagni, le ragazzine sono rimaste schiacchiate dai blocchi di tufo caduti dalla parete rocciosa. Tra gli indagati figurano anche i nominativi dell’attuale sindaco di Ventotene Giuseppe Assenso e del suo predecessore Vito Biondo. Indagati, inoltre, tecnici e dirigenti della regione e del comune di Ventotene. L’accusa è di duplice omicidio colposo e lesioni gravi.

Tatiana Della Carità