Yemen, rilasciati i due turisti americani sequestrati ieri

Un funzionario del governo yemenita ha annunciato che i due turisti statunitensi rapiti ieri da un commando di uomini armati nella regione di Bani Mansur, a circa 70 chilometri dalla capitale Sana’a, sono stati rilasciati. Il funzionario stesso ha infatti comunicato che “gli americani sono stati rilasciati e poi consegnati al comitato di mediazione”.

Il sequestro è avvenuto nei pressi di al Haima, in un’area considerata piuttosto tranquilla: fino a ieri, infatti, la zona era stata risparmiata dal fenomeno dei rapimenti, molto diffuso nello Yemen.
L’ipotesi che l’azione potesse essere ricondotta a gruppi terroristici era stata immediatamente esclusa sia dalle autorità locali che da quelle degli Stati Uniti.

Tatiana Della Carità