Clinton: Pyongyang sospenda le provocazioni

    L’ex First Lady, Hillary Clinton, attuale segretario di Stato americano, parlando a Seul, nel corso di una conferenza stampa congiunta con il ministro degli Esteri sudcoreano, Yu Myung-hwan, ha invitato la Corea del Nord a mettere da parte e sospendere “ogni provocazione”.

    L’appello della Clinton, arriva dopo che La Corea del Nord ha ordinato al personale del governo sudcoreano del complesso industriale di Kaesong di lasciare al più presto il sito, che si trova nella omonima città nordcoreana al confine e che rappresenta l’ultimo grande progetto di collaborazione ancora attivo tra i due Paese

    Secondo il portavoce del ministero per l’Unificazione sudcoreano un Chun Hae-sung, tuttavia, il personale di Seul non ha potuto rispettare l’ultimatum, comunicando alle autorità nordcoreane di aver bisogno di più tempo per preparare le valigie. La mossa di Pyongyang è l’ultimo capitolo in ordine temporale nell’escalation di tensione che sta montando tra le due Coree.

    Come finirà questa escalation?

    Marco Di Mico