Fiat Nuova Uno in Europa nel 2011

    Chi non ricorda la mitica Fiat Uno FIRE? Motore da 999 cc e 45 cv, non un fulmine di guerra ma andavi ovunque. La Uno non si fermava davanti a niente, praticamente indistruttibile!

    La Fiat per moltissimi anni fondò le sue fortune proprio su questo veicolo che era acquistato un po’ da tutti, piaceva sia alle famiglie ma anche ai ragazzi. Si prestava un po’ a tutte le situazioni, insomma un’auto funzionale, pratica  ma anche con un certo appeal sui più giovani.

    Presentata nel lontano gennaio 1983, non tutti sanno che la location fu addirittura la base NASA di Cape Canaveral! La Uno andava a sostituire la Fiat 127 che in Italia era ancora vendutissima ma ormai arrivata a fine carriera.

    Disegnata da Giugiaro, la Uno si caratterizzava per la notevole abitabilità in rapporto alle ridotte dimensioni esterne. In Italia nel 1995 dopo ben 12 anni fu sostituita dalla Fiat Punto ma continuò ad essere prodotta in Polonia fino al 1999 e in Brasile è tutt’ora prodotta con 2.200.000 esemplari dal 1984.

    Secondo alcune fondate indiscrezioni la Fiat potrebbe “rispolverare” di nuovo il mitico nome della Uno per presentare nel 2011 una nuova citycar.

    Un po’ come è già successo, prima con la nuova Fiat 500 e dopo con le varie nuove: Fiat Croma, Lancia Delta e Alfa Giulietta è assai probabile che possa essere prodotta anche la nuova Fiat Uno.

    La nuova Fiat Uno andrebbe a sostituire in listino l’attuale Punto Classic e dovrebbe essere costruita nell’impianto serbo della Zastava, più precisamente nella città di Kragujevac, di recente acquistato dal marchio torinese. La piccola nuova utilitaria potrebbe quindi debuttare in Europa nel 2011.

    La citycar sta già avendo un grande successo in Brasile dove è stata già svelata, e secondo quanto riferito dal magazine inglese Autocar questo è solo un primo passaggio, un primo step, prevedendo il successivo “sbarco” in grande stile in Europa e quindi nel mercato italiano.

    Come abbiamo detto la Nuova Uno prenderà il posto della Punto Classic e si andrà a posizionare nella gamma Fiat tra la Panda e la Grande Punto.

    Sarà assemblata nello stabilimento della Zastava, antica fabbrica di auto, armi e macchinari dell’ex Jugoslavia, oggi Serbia, fondata nel 1853 e rilevata dalla Fiat nel 2008 sulla quale ha investito ben 150 milioni di euro per l’ammodernamento dell’impianto.

    Sicuramente il modello in arrivo sul nostro mercato subirà delle piccole varianti e migliorie estetiche rispetto a quello immesso sul mercato sudamericano. Modifiche che riguarderanno prettamente l’abitacolo per farlo avvicinare maggiormente ai gusti più “raffinati” degli europei.

    Per quanto riguarda le motorizzazioni, anche sulla Fiat Uno debutteranno i nuovi motori multiair oltre naturalmente all’affidabilissimo multijet.

    Non ci resta che attendere un pò, e finalmente la  vedremo “sfrecciare” sulle nostre strade col suo aspetto curioso e sbarazzino, sicura protagonista delle vie cittadine, per “rinverdire” i fasti della sua vecchia antenata.

    Fabio Porretta


    CONDIVIDI
    Articolo precedente
    SuccessivoTwilight a Roma dal 29 al 31 maggio