Cinema: “Boris” al cinema

Sono partite le riprese della versione cinematografica della serie tv di successo ‘Boris’. In Boris, il film il regista televisivo René Ferretti (un maestoso Francesco Pannofino) tenta il grande salto: un film d’autore dopo tanti anni di fiction da prima serata. Una vera occasione, un piccolo risarcimento dopo tutta una carriera dedicata al brutto.

Ma il mondo del cinema è addirittura peggio di quello della tv: sotto lo specchio dell’arte cinematografica si nasconde un sottobosco di sceneggiatori ricchi e nullafacenti, attrici nevrotiche, direttori della fotografia che si sentono grandi artisti. E poi la grande paura. Il Cinepattone, unico vero genere cinematografico che il pubblico apprezza e porta soldi nel portafoglio. Finanziamenti ministeriali che non arrivano mai, produttori senza un soldo, e agenti cinematografici spietati come squali, ‘Boris, il film’ racconta il lato oscuro dello showbiz italiano, con lo stesso cast della serie e gli stessi autori: Giacomo Ciarrapico, Mattia Torre, Luca Vendruscolo che firmano anche la regia.

Emiliano Stefanelli