Confindustria: Marcegaglia, “Pieno sostegno alla manovra ma servono riforme per rilanciare lo sviluppo”

    Un sì convinto alla manovra e un appello al governo perché non si fermi a un risanamento obbligato, ma prosegua sulla strada del rilancio del Paese.

    Un altro appello a tutti i sindacati per “una grande Assise delle imprese e del lavoro” da convocare entro l’estate. Sono le linee principali della relazione che la presidente di Confindustria Emma Marcegaglia ha presentato stamane all’Auditorium Parco della Musica di Roma.

    La Marcegaglia ha espresso “pieno sostegno alla linea di rigore del ministro dell’Economia e approvata martedì dall’Esecutivo”, dal momento che “la manovra varata dal governo contiene misure che Confindustria chiede da tempo”. Pur apprezzando, Confindustria chiede però al governo di fare un importante passo in avanti, dal momento che “mancano, però, interventi strutturali per incidere sui meccanismi di formazione della spesa pubblica”: “Servono riforme per rilanciare lo sviluppo”. L’obiettivo primario del risanamento infatti è  un serio progetto di crescita:  “Vive in noi una grande ambizione, tornare a crescere in modo sostenuto”.

    Al tempo stesso, al governo Marcegaglia chiede con forza di “non fare un passo indietro sulle liberalizzazioni, altrimenti noi ci metteremo di traverso e sarà opposizione dura”, minaccia.

    Emiliano Stefanelli