Fabrizio Corona di nuovo nei guai! Multa di tremila euro per guida senza patente

E’ proprio vero che certe persone non riescono in nessun modo a stare lontano dai guai. Come delle calamite se li attirano addosso e costantemente hanno a che fare con litigi, risse e nel peggiore dei casi con la legge.

Fabrizio Corona è uno di quelli che con i guai ci convive piuttosto frequentemente tanto da farci pensare che gli piaccia essere sempre al centro dell’attenzione per le sue malefatte.

Sono un paio d’anni almeno che fa avanti e dietro per i tribunali, le stazioni di polizia e dei carabinieri, che litiga in ogni trasmissione televisiva in cui viene invitato e il suo faccione da bad boy è in tutti i maggiori giornali di gossip.

L’ultima bravata in ordine cronologico è stata quella di guidare senza patente dopo che mesi prima gli era stata ritirata per guida in stato di ebbrezza. Il fotografo dei vip è stato “pizzicato” dai carabinieri di Milano Marittima alla guida di una Maserati noleggiata da un suo amico sprovvisto del necessario documento.

Molti cittadini avevano segnalato la guida pericolosa della supercar per le vie della località balneare. Corona però non avrebbe potuto essere al volante: la patente gli era già stata ritirata mesi prima.

Ieri l’ex “re dei paparazzi” è stato condannato dal foro di Ravenna a pagare la somma di 3 mila euro per il reato di guida senza patente.

Insomma il fidanzato della bella Belen Rodriguez non è proprio capace di restare lontano dalle aule di tribunale ormai diventate il suo habitat naturale!

Già qualche tempo fa fu fermato da un posto di blocco e passò dei guai per essere stato trovato in possesso di banconote false. Poi fu fermato ubriaco alla guida di una fuoriserie ed ora anche senza patente.

Certa gente proprio non riesce a cambiare e per Corona calza a pennello il detto: “il lupo perde il pelo ma non il vizio”. Chissà la buona Belen fino a quando avrà la pazienza di sopportarlo? Non crediamo che possa “digerire” ancora molte altre bravate del “Gian Burrasca” Corona.

Perché conoscendolo bene, tra non molto tempo torneremo di nuovo a parlare di lui.

Fabio Porretta