Guatemala, sale bilancio vittime dopo la tempesta Agatha

Continua a salire il bilancio delle vittime provocate dal passaggio della tormenta tropicale ‘Agata’ che nel fine settimana ha colpito Guatemala, Salvador e Honduras causando inondazioni e smottamenti, oltre allo straripamento del fiume Paz, con decine di migliaia di evacuati e zone isolate. Secondo gli ultimi bilanci ufficiali in circolazione le vittime accertate sarebbero oltre 150, a fronte di decine di dispersi e di un conteggio che, hanno sottolineato i soccorritori, rischia di aumentare nelle prossime ore dal momento che i soccorsi sono ancora al lavoro e, soprattutto in Guatemala, vi sono ancora vaste zone isolate.

In Guatemala, il paese più colpito, la locale protezione civile ha fissato a 123 il numero di vittime e a 90 quello dei dispersi in tutto il paese, mentre sono 112.000 le persone evacuate. I soccorritori hanno precisato che a causa di dozzine di smottamenti e con oltre 20 ponti crollati sono molte aree devono ancora essere raggiunte dai soccorsi. In El Salvador le piogge hanno costretto le autorità ad evacuare più di 10.000 persone, e il bilancio parziale delle vittime è fermo a 10 morti e due dispersi. In Honduras i morti provocati dalla tormenta sono saliti a 17 e a oltre 3000 il numero dei senza tetto. Nonostante sia stata nel frattempo degradata a depressione tropicale, è previsto che ‘Agata’ porti ulteriori piogge nelle zone già colpite.

Misna.org