Una canzone per te, il debutto al cinema di Mtv

Doppio esordio cinematografico, per Herbert Simone Paragnini, sceneggiatore e regista di fiction televisive, e per Mtv, che per la prima volta sbarca al cinema in collaborazione con Cattleya per produrre il teen movie Una canzone per te. Frontman dei Nais Nois, Davide (Emanuele Bosi), sogna di sfondare nel campo musicale. Innamorato della pariolina Silvia (Michela Quattrociocche), la sua ex fidanzata, decide di scrivere una canzone per provare a riconquistarla. Ma Lisa (Agnese Claisse), compagna di classe che ha sempre snobbato, gli darà la vera ispirazione.

Tipico triangolo amoroso nell’ambito liceale alla Notte prima degli esami e Michela Quattrociocche ormai volto-simbolo dei film di Moccia (Amore 14, Scusa ma ti chiamo amore, Scusa ma ti voglio sposare), Una canzone per te s’inserisce totalmente nel panorama del filone giovanilistico. E siccome la formula ha avuto tanto successo, si è trovata un’altra declinazione nel connubio con la musica. Dopo Albakiara e Questo piccolo grande amore – che prendevano i titoli di canzoni-cult del melodico italiano trasformandole nel concept che sta dietro un intero film – ora la musica diventa oggetto del plot. Subentrano i protagonisti dell’universo musicale giovanile: Zero Assoluto, Lost, Broken Heart College, L’Aura, Sonohra, mentre il protagonista sogna di partecipare all’Mtv New Talent in un’operazione di marketing sicuramente originale. Sul finale i Lost cantano “Scoppia l’applauso del cielo”, chissà se scoppierà l’applauso del pubblico o, come cantava Califano, solo una “maledetta noia”.

Giulia Lucchini – Cinematografo.it