Calciomercato Inter: “Milito è confuso e frustrato”

Milito confuso e frustrato

Continua la tensione tra Milito e l’Inter. Le parole rilasciate dal procuratore di Diego Milito al ‘Corriere della Sport’ sono destinate a far discutere di nuovo e a sottolineare come sia ancora da definire la situazione legata al contratto dell’argentino. “Se l’Inter è offesa da Milito, che lo metta sul mercato. Vedrete che una squadra che lo vuole salterà fuori. Lui è stato onesto nel sottolineare che ha altri tre anni di contratto e che a Milano è contento”. Così Hidalgo, il manager dell’argentino, che prosegue: “Problemi di stipendi? Non voglio fare paragoni con altri giocatori, non è questo il punto. La scelta è dell’Inter, che deve decidere se vuole avere un giocatore contento o no. Se il Real vuole Milito deve parlare con l’Inter e fare un’offerta al club nerazzurro e a noi”.

Parole che vanno dritte al punto: “Branca e Oriali sanno che a dicembre scorso un importante allenatore di un top club europeo ha chiesto Milito e la trattativa non si è concretizzata nonostante l’offerta di ingaggio fosse elevata. Forse hanno la memoria corta…Per il rinnovo non ho avuto chiamate e sono in Spagna. Se non mi cercano, ok, restiamo così. Quando verrò in Italia? Questione di giorni, anche perché devo parlare con la Roma del contratto di Burdisso e poi risolvere anche questa vicenda con l’Inter”. Parole che preannunciano un’estate di trattativa intensa, su tutti i fronti: Burdisso è un giocatore dell’Inter che sarebbe interessato a restare a Roma e in questo senso la volontà del procuratore è chiara. La trattativa per Milito potrebbe avere intrecci di mercato e ripercussioni che vanno aldilà di un semplice (ma ricco) rinnovo di contratto.

Continua la tensione tra Milito e l’Inter. Le parole rilasciate dal procuratore di Diego Milito al ‘Corriere della Sport’ sono destinate a far discutere di nuovo e a sottolineare come sia ancora da definire la situazione legata al contratto dell’argentino. “Se l’Inter è offesa da Milito, che lo metta sul mercato. Vedrete che una squadra che lo vuole salterà fuori. Lui è stato onesto nel sottolineare che ha altri tre anni di contratto e che a Milano è contento”. Così Hidalgo, il manager dell’argentino, che prosegue: “Problemi di stipendi? Non voglio fare paragoni con altri giocatori, non è questo il punto. La scelta è dell’Inter, che deve decidere se vuole avere un giocatore contento o no. Se il Real vuole Milito deve parlare con l’Inter e fare un’offerta al club nerazzurro e a noi”.

Parole che vanno dritte al punto: “Branca e Oriali sanno che a dicembre scorso un importante allenatore di un top club europeo ha chiesto Milito e la trattativa non si è concretizzata nonostante l’offerta di ingaggio fosse elevata. Forse hanno la memoria corta…Per il rinnovo non ho avuto chiamate e sono in Spagna. Se non mi cercano, ok, restiamo così. Quando verrò in Italia? Questione di giorni, anche perché devo parlare con la Roma del contratto di Burdisso e poi risolvere anche questa vicenda con l’Inter”. Parole che preannunciano un’estate di trattativa intensa, su tutti i fronti: Burdisso è un giocatore dell’Inter che sarebbe interessato a restare a Roma e in questo senso la volontà del procuratore è chiara. La trattativa per Milito potrebbe avere intrecci di mercato e ripercussioni che vanno aldilà di un semplice (ma ricco) rinnovo di contratto.

Fonte: www.calciomercato.it