Eiaculazione precoce, lo spray miracoloso presto in Italia

    E’ il prodotto più atteso dagli uomini che soffrono di eiaculazione precoce: si chiama Psd502 ed é uno spray miracoloso messo a punto dalla casa farmaceutica statunitense Shionogi Pharma. Dagli Usa arrivano i risultati dei primi trial, più che incoraggianti: a testarlo, per un periodo di tre mesi, un campione di 1.100 uomini provenienti da USA, Canada ed Europa. I dati raccolti alla fine del periodo di prova non lasciano adito a dubbi: il prodotto funziona. Eccome. In media, é infatti capace di prolungare la durata dell’ erezione di 5,5 volte rispetto alla norma.

    La nozione di eiaculazione precoce é sfuggita per molto tempo a definizioni condivise. Recentamente la Società Internazionale per lo Studio della salute sessuale ha identificato come eiaculazione precoce “quella che si verifica entro circa un minuto dall’ avvenuta penetrazione”.

    Si stima che l’ eiaculazione precoce colpisca un uomo su tre: é la disfunzione sessuale più diffusa tra la popolazione maschile. Non risparmia nemmeno il maschio latino, stereotipo di potenza e vigore sessuale. Nel nostro Paese, stando ai dati pubblicati di recente in occasione degli Ep days, le giornate di prevenzione dell’eiaculazione precoce, a soffrirne sono in 4 milioni. Stima approssimativa per difetto, dal momento che in molti sono reticenti a parlarne e a consultare uno specialista. Stando ai dati più recenti diffusi dalla Sia (Società italiana di Andrologia) a rivolgersi ad uno specialistica per curare il disturbo é solo il 19% di chi soffre di eiaculazione precoce. Il restante 75% tende a ridimensionare il problema e/o prova imbarazzo a parlarne con il medico curante.

    C’ é molta attesa dunque per lo spray che promette miracoli: un metodo non invasivo, pratico, istantaneo per migliorare le prestazioni sessuali. Applicato cinque minuti prima del rapporto sessuale, il farmaco garantisce una performance più lunga e migliora la vita sessuale. Psd502 si compone di un mix di lidocaina e prilocaina, agenti che riducono la sensibilità ritardando l’orgasmo.

    MedicinaLive.com