Russia a Mosca mostra d’arte all’interno delle metropolitane

    Mosca è tra le città con le più belle metropolitane al mondo. Sempre pulite, i convogli su binario in ottime condizioni, puntuali e con una particolarità in più da renderle davvero uniche.

    All’interno dei mezzi pubblici sotterranei della capitale moscovita c’è una vera e propria esposizione d’arte! Si chiama Aquarelle ed è un treno molto speciale: trasporta il meglio dell’arte russa all’interno dei vagoni della metropolitana di Mosca.

    Il viaggio si disloca attraverso 300 km di percorso, 150 stazioni e oltre 8 milioni di passeggeri al giorno: utilizzata da pendolari e viaggiatori, vecchietti e passanti. Ma anche da molti appassionati d’arte.

    Proprio per questa trovata molto originale, la subway di Mosca è infatti considerata una delle più belle ed interessanti, perché in grado di riempire gli occhi e il cuore dei viaggiatori con bellezze artistiche come pochi luoghi al mondo.

    Il treno Aquarelle trasporta su e giù per i binari diverse opere provenienti dal vicino Museo Russo, anche se, bisogna dirlo, non si tratta naturalmente degli originali bensì di riuscitissimi falsi d’autore, altrettanto meravigliosi.

    All’interno della metropolitana russa, chi vi entra respira un’aria surreale, di estremo relax. Niente rumori, niente calca di persone, niente stress. Una volta dentro i convogli si ha come la sensazione di stare in un’altra dimensione.

    Oltre alle opere d’arte esposte sulle pareti, la subway moscovita è impreziosita da rifiniture esterne con materiali di pregio come: granito e porfido provenienti dai Monti Urali, Caucaso, Asia centrale ed Ucraina.

    Niente a che vedere con gli schifosi murales che imbrattano in maniera indecorosa i vagoni delle metro italiane!

    Insomma si è a tutti gli effetti  dentro un museo viaggiante! Alla realizzazione dei progetti per la metro moscovita hanno partecipato moltissimi artisti celebri russi.

    Arte e tecnologia, un binomio tanto prezioso quanto azzeccato. La linea di trasporti sotterranea a Mosca circonda il passeggero di sensazioni d’altri tempi, ricordando un po’ i mitici viaggi su rotaia dell’Orient Express.

    I viaggiatori avranno come l’illusione di ritrovarsi all’interno di uno dei meravigliosi palazzi degli Zar che tanto hanno contraddistinto la storia cittadina.

    La cosa bella di Mosca è rappresentata dal fatto che si tratta di una città estremamente cosmopolita, la più moderna di tutte le città dell’ex Unione Sovietica. Una vera e propria metropoli dove è più facile trovare palazzi dall’architettura ultramoderna piuttosto che antichi palazzi; per quest’ultimi consigliamo vivamente di visitare San Pietroburgo.

    Le strade di Mosca sono piene di teenager coi pantaloni a vita bassa e i capelli “sparati al vento”, il caratteristico copricapo russo, il colbacco, è stato ormai da tempo messo in soffitta. Insomma per chi associasse ancora Mosca alle matrioske e alla balalaika è lontano anni luce dalla realtà.

    La capitale moscovita è cambiata radicalmente negli ultimi anni subendo l’influenza dei modelli di vita delle metropoli europee ed americane.

    Mosca è diventata forse la città più “occidentalizzata” delle città russe, con la sua movida notturna tra le più vivaci della scena europea, piena di locali e boutique.

    Ecco perché vale proprio la pena visitare la subway della città. Entrando nella metropolitana moscovita il turista abbandona per un attimo quella dimensione moderna che ha ormai assunto prepotentemente la Capitale russa e ritorna a respirare le sue origini antiche.

    Moderno e antico, è questo che rende Mosca ancora una città estremamente affascinante.

    Fabio Porretta