F1: La McLaren spera di avvantaggiarsi grazie ai guai interni alla Red Bull

Il team McLaren festeggia la doppietta nel GP di Turchia

Alla scuderia di Woking sono soddisfatti del lavoro svolto fin’ora: le vetture si sono dimostrate ultimamente molto competitive, tanto da riuscire non solo a ridurre il gap dalle Red Bull, ma persino ad essere più veloci dei rivali. La McLaren è, infatti, tornata in testa alla Classifica Costruttori e pochi punti separano, ormai, Webber da entrambi i piloti del team inglese.

Sicuramente, l’insperata doppietta del Gran Premio di Turchia ha dato maggiore slancio alla loro voglia di miglioramento. Tuttavia, come sia Button che Hamilton hanno dichiarato nei giorni scorsi, anche un eventuale terzo e quarto posto sarebbe stato ugualmente gradito, soprattutto se supportato da un ritmo sostenuto come quello che sono riusciti ad avere entrambi e che ha permesso loro di mettere pressione ai due della Red Bull.

Il Campione del Mondo in carica ha anche aggiunto che la situazione interna alla scuderia austro-inglese deve essere senza dubbio difficile, con i due compagni di squadra pronti a darsi battaglia: “Non so cosa stia succedendo tra Vettel e Webber, se andranno di nuovo d’accordo in tempo per il Gran Premio del Canada; se non riusciranno a chiarirsi, però, probabilmente non condivideranno più tutte le informazioni relative agli assetti delle vetture”. Ciò potrebbe ovviamente avvantaggiare i diretti avversari, con il team Red Bull indaffarato a cercare una soluzione ai problemi interni.

In McLaren, però, non vogliono fare affidamento soltanto sui guai degli altri. Per questo motivo, il lavoro di perfezionamento continuerà per l’intera stagione.

Alessia Anselmo