Roland Garros, Nadal alla ricerca del titolo

PARIGI – Giornata riservata alle semifinali maschili quella odierna al Roland Garros. Rafa Nadal (nella foto), grande favorito, affronta la sorpresa del torneo, il ventinovenne mancino Jurgen Melzer, numero 22 del seeding, protagonista nei quarti dell’eliminazione del serbo Novak Djokovic (n.3). Era da 15 anni che a Parigi non c’era un semifinalista austriaco: nel 1995 Thomas Muster conquistò il titolo.

Vincendo lo Slam francese il mancino spagnolo (già quattro volte campione al Roland Garros, dal 2005 al 2008), che ieri ha compiuto 24 anni, scavalcherebbe in testa al ranking Atp il rivale Roger Federer, già fuori dai giochi: lo svizzero, attualmente numero uno, è stato infatti eliminato mercoledì dallo svedese Robin Soderling, che lo scorso anno aveva inflitto a Nadal l’unica sconfitta, sinora, al Roland Garros in sei partecipazioni. Due i precedenti tra Nadal e l’austriaco di Vienna entrambi a favore di Rafa.

Nell’ altra semifinale, quella della parte alta del tabellone, saranno di fronte Robin Soderling, testa di serie numero 5, e il ceco Tomas Berdych, numero 15 del tabellone. Il venticinquenne svedese nel 2009 è stato finalista a Parigi, per il ventiquattrenne ceco, grande talento ma anche molto discontinuo, è la prima semifinale in un torneo dello Slam. Soderling conduce 4-3 nei precedenti, ma Berdych ha vinto l’ultima sfida a Miami lo scorso marzo. Si giocava però sul cemento e non sulla terra rossa che sembra diventata la superficie preferita dello svedese.

Fit