Omicidio Grigoropoulos, i 2 agenti accusati dell’uccisione del 15enne sono di nuovo liberi

I 2 agenti che uccisero Alexandros Grigoropoulos, lo studente 15enne nel dicembre 2008 ad Atene, sono stati liberati per decorrenza dei termini di carcerazione preventiva.
L’uccisione di Grigoropoulos allora scioccò la Grecia e provocò gravi disordini sociali e la decisione di scarcerare gli imputati ha provocato reazioni e critiche ed e’ stata definita “uno schiaffo alla giustizia”.
Durante il processo ad Amfissa, i 2 agenti non potranno lasciare la cittadina.

Luca Bagaglini