Sesso, gli adolescenti italiani disinformati e poco prudenti

    Per gli adolescenti italiani il sesso resta, almeno in una certa misura, un argomento tabù. Da un’indagine svolta nei licei e negli istituti tecnici di Lazio, Veneto, Campania, Toscan, Marche e Puglia i giovani del nostro paese risultano sessualmente ansiosi, fragili e disinformati, al punto da trascurare la loro stessa salute. Lo studio, che riguarda i ragazzi di sesso maschile, è stato presentato questa mattina a Roma e i numeri che ne emergono non sono incoraggianti: il 42,3% dei 18enni italiani ha rapporti non protetti e il 57% del campione visitato è affetto da infiammazioni genitali o da patologie riproduttive. Inoltre, il 61,4% non utilizza nessun metodo anticoncezionale durante i rapporti. Questi dati sono ancora più preoccupanti se si pensa alle domande che i giovani rivolgono ai medici con maggiore frequenza: molti adolescenti, infatti, si chiedono se ci sia una cura per l’omosessualità e se l’Aids esista ancora.
    Dunque, secondo questa ricerca i giovani maschi italiani hanno poche (e spesso errate) nozioni sulla sessualità, cosa che dipende anche dalle fonti di informazione utilizzate per avere chiarimenti in materia: il 64,4% dei ragazzi, infatti, consulta prima di tutto gli amici.

    Tatiana Della Carità