Vela: “Abby è viva e sta bene”, ritrovata la velista 16enne

Svolta positiva dopo 24 ore di paura per la giovane che sta tentando il giro del mondo in solitaria ed era stata data per dispersa nell’Oceano Indiano

I soccorritori sono riusciti a rintracciare Abby Sunderland, la giovanissima velista statunitense che da ieri risultava dispersa. La ragazza, 16 anni è viva e sta bene, ha annunciato il padre. Sunderland è partita in gennaio per la traversata del mondo in solitaria sulla sua barca “Wild eyes”. Un’impresa compiuta prima di lei dal fratello a 17 anni.

Questa mattina i primi segnali positivi, quando i genitori hanno scoperto che i radiofari di emergenza con cui era stato dato l’allarme erano stati attivati “manualmente” e non in automatico, cosa che aveva indicato che la barca non si era capovolta. La Guardia Costiera australiana aveva inviato tre unità in soccorso di Abby. Sunderland è salpata lo scorso 23 gennaio da Marina del Rey, in California, con la “Eyes Willd” da 12 metri nel tentativo di diventare la persona più giovane al mondo ad aver girato il mondo in solitaria senza scali.

11 giugno 2010

Emiliano Stefanelli