Mondiali 2010, Italia impossibile vincere senza tirare in porta

Un’Italia più che sufficiente impatta contro un Paraguay organizzato che fa diga. Unica pecca della Nazionale targata Lippi quella di non vedere la porta, è così che si centra l’obiettivo dello specchio solo in due circostanze: il goal di De Rossi e un tiro da fuori di Montolivo. Positivo il primo, geniale il secondo che crea il gioco dell’Italia. Lasciato davanti all’infaticabile Pepe che ne ha per tutti. Nell’intervallo sostituito Buffon, mistero sul motivo sicuramente di natura fisica.

Buffon s.v. Nel primo tempo il Paraguay si fa vedere dalle parti di Gigi solo una volta, il goal. Sul quale però lui è totalmente incolpevole, passa il resto della partita a guardare. Entra negli spogliatoi all’intervallo e non ne esce più
Marchetti s.v. Che bello debuttare al mondiale anche se alle spalle di un compagno infortunato. Che bello non subire goal anche se non ti tirano in porta.
Criscito 6.5: Sale bene il buon Mimmo, ha il passo del terzino e potremmo contare su di lui. Tra l’altro i problemi degli avversari derivano tutti dal suo binario, soprattutto nel primo tempo dato che nella ripresa cala un pò.
Cannavaro 5: Un disastro il capitano, e ci pesa dirlo. Sul gol è totalmente colpevole, l’avversario libero di saltare. Si rende protagonsta di diversi svarioni, mettendo in difficoltà anche il compagno di reparto.
Chiellini 6: Un voto più di stima che di merito anche per il Sig. Giorgio non è serata. Non sia per il fatto che ce la mette tutto a rattopare ciò che il suo collega Fabio strappa.
Zambrotta 6: Sale e corre tantissimo, peccato che manchi di precisione e spesso risulti fare tanto fumo e niente arrosto
De Rossi 6.5: Al di là del gol fondamentale e non troppo semplice come potrebbe sembrare. Daniele dà l’anima per la squadra, piazzandosi da regista e svolgendo il ruolo di frangi e flutti. Un giocatore d’altri tempi, forse quello che più di tutti da i tempi dietro.
Montolivo 7,5: Il migliore il viola, un giocatore veramente completo. Smista, corre, recupera e serve è lui la mente di questa Italia anche se sembra giochi perchè Pirlo infortunato. Di certo con un Montolivo così, se Pirlo torna non ha il posto assicurato.
Marchisio 6: Ce la mette tutta il giovane, anche se il ruolo di trequartista non è il suo. Rimedia però una buona figura debuttando in un Mondiale e lascia ben sperare per il futuro.
Iaquinta 5.5: Non che non ce lo metta l’impegno ma tocca troppi pochi palloni e quando li tocca non crea la superiorità come dovrebbe. Forse e si nota gli pesa questa maglia da titolare al dispetto di un DiNatale con 27 cigliegine sulla torta.
Pepe 7: Insieme a Montolivo il migliore, soprattutto perchè corre per 90 minuti buoni. Non si ferma mai ed è in ogni dove, recuperando e servendo, tornando e salendo. Peccato perchè qualche volta potrebbe buttarla verso la porta, ma ci prova e spesso ci riesce
Gilardino 5.5: Voto dettato più dai pochi palloni che gli arrivano che per la sua prestazione. Però d’altronde un giocatore che gioca 70 minuti e tocca tre palle un voto alto non lo può prendere.
Camoranesi 6: Entra e sembra cambiare qualcosa ma si vede che è fuori forma.
Di Natale sv

Matteo Fantozzi