Airbus 330, i problemi al motore sinistro hanno costretto il pilota ad un atterraggio d’emergenza

Problemi per l’airbus 330, in partenza da Boston alee 17:45 (ore locali) ed atteso a Roma alle 7:45 del mattino.
Poco dopo il decollo sono stati immediatamente rilevati problemi al motore sinistro. Un testimone, Tom McNiff, intervistato, ha dichiarato: “Stavo lavorando nel mio giardino quando ho sentito dei suoni strani. Ho guardato verso l’alto e ho visto un velivolo con delle fiamme venire fuori da uno dei motori”.

“L’aereo è passato molto basso sulla nostra abitazione – ha dichiarato ad una Tv locale Jim McCrarey che abita vicino all’aeroporto- Siamo abituati al traffico aereo. Ma il pilota ha seguito una traiettoria insolita, molto bassa. Era chiaro che aveva bisogno di rientrare al più presto”.

Veicoli di emergenza sono stati disposti ai lati della pista di atterraggio ma fortunatamente la manovra di rientro, anche se effettuata con un solo motore, è stata eseguita in modo perfetto dal pilota.

Sulle cause dell’accaduto, fra le ipotesi un ‘bird strike’ (incidente dovuto ad un volatile), sono in corso accertamenti. E’ in corso la riprotezione dei passeggeri per il loro rientro a Roma, alcuni dei quali sono già partiti.

Luca Bagaglini