Processo Cogne bis, Annamaria Franzoni torna in aula

Annamaria Franzoni

Annamaria Franzoni è stata ascoltata stamani in qualità di imputata nel cosiddetto processo ‘Cogne bis‘, apertosi nel gennaio scorso a Torino. La Franzoni, che sta scontando nel carcere di Bologna la condanna a 16 anni per l’omicidio del figlio Samuele Lorenzi, in questo procedimento è accusata di calunnia nei confronti del vicino di casa Ulisse Guichardaz. Nel corso dell’interrogatorio la donna ha respinto le accuse. “Io non dicevo allora -ha dichiarato- che la colpevole dell’omicidio di Samuele fosse Daniela Ferrod, così come oggi non dico che sia stato Ulisse. Volevo solo dare un’indicazione a coloro che dovevano indagare”. Nel luglio del 2004, poco dopo la condanna in primo grado, la Franzoni ha infatti firmato una denuncia contro l’uomo ma in aula ha dichiarato di non aver letto il documento e di non essersi neanche resa conto che si trattasse di una vera e propria denuncia. “Io credevo che fossero solo indicazioni agli investigatori -ha sottolineato l’imputata- Quando mi hanno detto di cosa si trattava sono caduta dalle nuvole”.

Tatiana Della Carità