Svizzera, distribuzione controllata di cannabis ai giovani di Zurigo

A Zurigo potrebbe essere lanciato un progetto pilota per la distribuzione controllata di cannabis: il Consiglio comunale ha approvato giovedì sera, al termine di un acceso dibattito con 67 voti contro 49, un postulato in tal senso. Il Municipio ha ora due anni di tempo per esaminare la richiesta. Il postulato, presentato nel 2006 da due deputati dei Verdi, chiede alla Città di organizzare la distribuzione controllata di cannabis e di accompagnare il progetto pilota con uno studio scientifico e con misure di prevenzione rivolte ai giovani.

Oltre che dai Verdi, la proposta è stata sostenuta dai deputati del PS, dai Verdi-liberali e dai rappresentati della Lista alternativa. I socialisti hanno definito la loro approvazione «un sì pragmatico», sottolineando che ci potrebbero essere ostacoli legali e scientifici per la realizzazione della proposta. I Verdi-liberali hanno affermato che fumare cannabis «non è un crimine, ma un vizio».

Contro la legalizzazione hanno votato i deputati del PLR, dell’ UDC, del PPD e del Partito evangelico (PEV). «Nel nostro Paese non c’è alcuna necessità di legalizzare il consumo di canapa», ha ad esempio dichiarato il portavoce UDC, facendo riferimento all’iniziativa popolare in tal senso bocciata alle urne nel 2008. (Cdt)

Aduc