Elezioni presidenziali in Polonia, si va al ballottaggio

Jaroslaw Kaczynski e Bronislaw Komorowsi

In Polonia si sono appena chiuse le elezioni presidenziali. A più di due mesi dalla morte del presidente Lech Kaczynski in un incidente aereo, i polacchi sono infatti stati chiamati ad eleggerne il successore. Ma l’esito definitivo della competizione tarda ad arrivare. Al momento, infatti, sono stati scrutinati il 94% dei voti, da cui è emerso un serrato testa a testa tra Jaroslaw Kaczynski, gemello del presidente deceduto il 10 aprile  scorso e leader del partito tradizionalista di destra Diritto e Giustizia, e Bronislaw Komorowski, candidato del partito liberale Piattaforma Civica. I due andranno dunque al ballottaggio, fissato per il 4 luglio prossimo. E’ stato comunque Komorowski a raccogliere il maggior numero di consensi al primo turno, ottenendo il 41,22% dei voti, mentre si è espresso a favore di Kaczynski il 36,74% dei cittadini polacchi. Fanalino di coda nella competizione e quindi ormai escluso dalla corsa il candidato socialdemocratico Grzegorz Napieralski, che ha ottenuto il 13,7% dei voti.

Tatiana Della Carità