Usa, Obama rimuove il generale McChrystal

Il presidente degli Usa Barack Obama

Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha deciso di rimuovere il comandante delle truppe Nato in Afghanistan Stanley McChrystal dall’incarico. La notizia della decisione, che era nell’aria già da ore, è stata diffusa questa mattina. Il presidente ha dichiarato che “la condotta del generale non è stata all’altezza degli standard che si richiedono ad un comandante“. McChrystal, infatti, ha sbeffeggiato i civili dell’amministrazione Obama -incluso lo stesso presidente- in un’intervista rilasciata alla popolare rivista Rolling Stone. Ufficialmente il presidente ha accettato le dimissioni presentate ieri dal generale, ma in realtà quest’ultimo è stato messo alla porta dopo un teso faccia a faccia con Obama nello Studio Ovale.
Barack Obama ha poi precisato di non aver liquidato il generale perché offeso dai commenti nei suoi confronti ma perché le parole di McChrystal minacciavano di mettere in crisi “il controllo civile sulle forze armate che è al cuore del nostro sistema. Nella mia squadra il dibattito è benvenuto, ma non tollero le divisioni”. Il comando delle forze Nato è stato ora affidato al generale David Petraeus. “Cambio un uomo, non la strategia”, ha comunque sottolineato Obama.

Tatiana Della Carità